Ad ogni stanza il suo parquet

Ad ogni stanza il suo parquet

Nonostante l’immissione sul mercato di prodotti sempre più nuovi e versatili, l’utilizzo del legno, nella pavimentazione degli appartamenti moderni, rimane sempre privilegiato. Valore aggiunto in ogni casa, il parquet, è riproposto in molteplici varianti di colore e composizione con conseguenti costi di installazione e manutenzione notevolmente contenuti. Non solo, ma comprare un pavimento in legno oggi significa acquistare un prodotto completamente diverso rispetto al passato. Altamente tecnologico, non teme umidità, calore, acqua o luce. Può essere installato in qualsiasi ambiente domestico, dal soggiorno al bagno e persino in spazi esterni. In più di fronte ai severissimi controlli internazionali, i materiali che si trovano in commercio sono sempre eco-sostenibili e trattati con prodotti e vernici innocui per l’uomo e per l’ambiente.

Un prodotto assolutamente inusurabile che riproduce il fascino del legno è il gres porcellanato. Stessi colori, venature e increspature. Alla vista ed al tatto, sono assolutamente identici, ma il gres ha in più il vantaggio di essere eterno e indeformabile. Ragion per cui è il prodotto più venduto in assoluto. Ed i motivi sono legati anche ai loro ridotti costi di installazione e manutenzione.

Ma in fatto di parquet le scelte oggi esistenti sono innumerevoli. A partire dal più antico e pregiato di tutti: il legno massello. Unico ed insostituibile per i puristi del legno. E’ quello che offre le sensazioni più autentiche. Ma richiede ingenti costi di installazione e maggiori cure di manutenzione.

La soluzione che invece accontenta tutti è il pavimento in multistrato detto OSB ( Oriented Strand Board). Con bassi costi di installazione unisce i pregi del legno alla tecnologia più avanzata. Da una parte infatti è assolutamente idrorepellente, ignifugo e termicamente isolante , dall’altra non presenta alcuna differenza con il parquet tradizionale trasmettendo il suo stesso calore al tatto ed alla vista. Si trova in vari formati predisposti per essere posati a incastro anche su un pavimento preesistente.

Un’alternativa è il parquet industriale. Per chi preferisce il legno vero a basso costo può optare per mattonelle realizzate con materiali di recupero. Lamelle di legno di varia dimensione sono assemblate e tenute insieme chimicamente. Il risultato è un listone abbastanza spesso, facile da montare e con elevate qualità in termini di durata e resistenza .

Il laminato invece è soluzione in assoluto più economica per avere l’immagine del legno ed acquistare un prodotto destinato a durare anche in condizioni di elevata usura e calpestio. Si presta facilmente ad essere installato su qualsiasi superficie in pochissimo tempo, ma naturalmente si tratta di una soluzione visibilmente inferiore alle altre.

Quello che emerge da una sia pur rapida carrellata sui tipi di pavimento esistenti è che le preferenze dei consumatori oggi sono orientate nella direzione del legno, ma ciò non significa che non siano ammessi i compromessi. Nella maggior parte dei progetti d’interni contemporanei infatti troneggiano pavimenti che si limitano a rappresentare il legno ma che preferiscono assicurarsi le qualità tecnologiche e strutturali che garantiscono la loro maggiore durata. In buona sostanza si parla del gres porcellanato e del legno ricostituito.