trading binario

Trading binario per principianti: come funziona e dove iniziare

Ai giorno d’oggi si sente parlare spesso in TV del trading binario, un metodo sempre più usato per accumulare denaro, in quanto spesso molto fruttuoso.

Ma cos’è questo trading binario?

Innanzitutto non è una truffa e tanto meno un gioco d’azzardo, o una scommessa come pensano alcune persone. Il trading binario è semplicemente tanto studio e un pizzico di fortuna, ma quella d’altronde è sempre utile ovunque.

Bene, detto questo bisogna dire che è un metodo di guadagno con picco di grande successo negli ultimi anni, sia per trader (ovvero persone che investono in borsa) ma anche per privati che vogliono arrotondare il loro stipendio, questo soprattutto perché il trading binario da la possibilità di guadagnare grosse cifre in tempistiche brevi. Si basa semplicemente sull’acquisto di opzioni binarie, dette anche “digitali”, e quello che bisogna fare è una previsione sull’andamento della società e decidere se, in un lasso di tempo determinato, queste azioni andranno in positivo o in negativo. Nel caso in cui la previsione presa è giusta, alcuni broker pagheranno fino al 95% della quota scommessa.

Parole chiave usate nel trading binario:

Broker: è la piattaforma che fa da tramite alle scommesse. Ne esistono di diverse e quasi tutte al giorno d’oggi sono affidabili, basta accertarsi che abbiano il riconoscimento CONSOB (Commissione Nazionale per la Società e la Borsa).

Tipo di opzione: Ogni tipo di opzione ha un suo grafico e un suo studio per essere proficua il più possibile, quindi sta al trader scegliere l’opzione che gli piace di più, ma solitamente quella maggiormente usata è la High/Low (Alto/Basso) in cui bisogna prevedere se la società alzerà o abbasserà il suo valore azionario.

Asset: Titoli Azionari, ovvero classiche azioni di colossi come Google.

Indici Azionari: in parole povere sono gli indicatori azionari, o meglio, indicatori importanti dell’andamento globale di borsa e finanza (come ad esempio l’IBEX-35).

Le valute: come da titolo, qui si gioca sul valore dei diversi tipi di denaro (Euro, Sterlina etc.) e queste vengono definite coppie di mercato, forse uno dei più stabili, ma meno proficui.

Materie Prime: in questo caso è semplice capire. Si investe sull’andamento di oro,argento, legno, caffè e tutto ciò che è una materia prima.

Dopo aver scelto tutte queste opzioni fondamentali, non resta che determinare la previsione e il lasso di tempo (che può variare dai 30 secondi ad 1 mese).

Ma attenzione, più il lasso di tempo è piccolo, maggiore è il rischio di sbagliare la lettura del grafico o degli andamenti del mercato.

Detto questo, andiamo a porre l’attenzione sui pro e sui contro di questo lavoro.

Contro:

I guadagni sono davvero elevati, ma anche i rischi possono esserlo, difatti non è tutto rose e fiori. Nel trading binario ci sono soprattutto casi di perdita anche per i trader più bravi e capaci che dispongono però di capitali enormi ed avranno quindi modo di rimediare, invece per i principianti è consigliabile giocare solo 1/5 del capitale investito sul conto così da poter rimediare nel piccolo.

Prima di entrare nel mondo del trading, è consigliato studiare per diversi mesi, anche attraverso le tantissime guide gratuite messe in rete dai broker, così da formare un giocatore prima di farlo scommettere e investire soldi che potrebbe perdere.

Pro:

I pro sono sicuramente meno dei contro, ma sono assolutamente positivi.

Infatti il trader professionista, nella maggior parte dei casi, può diventare davvero ricco, ma attenzione, come detto prima bisogna studiare bene e imparare a leggere i grafici.

Detto questo entriamo più nel dettaglio dello studio.

Sul web, oppure basta recarsi su un qualsiasi broker presente in rete con certificazione CONSOB, si può cominciare a studiare online in quanti ci sono a disposizione guide e anche video per capire i concetti.

Attenzione, ovviamente non si tratta di uno studio di 5 minuti, alcune formazioni durano anche mesi, ma nella maggior parte dei casi si viene ripagati con i guadagni che si faranno in successione sul conto online di trading binario.

Quasi tutti i broker offrono un conto demo gratuito e quest’ultimo è basato su azioni e asset reali, quindi come se stessimo giocando, ma in caso di perdita non si subiranno delle conseguenze ed ovviamente avviene ciò anche in caso di vincita.

Conviene sempre cominciare con dei conti demo, sopratutto dopo aver fatto la teoria, così da poter entrare nel mondo del trading senza pericoli.

Quando ci si sentirà sicuri ed in grado di farlo, si potrà cominciare ad investire con criterio.

Per concludere, alcuni broker offrono dei segnali a pagamento, ovvero persone esperte che fanno previsioni al posto di chi intraprende questo percorso. Tuttavia sono servizi a pagamento e quindi conviene sempre diventare bravi e imparare a leggere i grafici in modo autonomo.

Il trading binario non è una scommessa e lo studio verrà ricompensato con il tempo.