Problemi di udito: aiuta una persona cara a diventarne consapevole

Problemi di udito: aiuta una persona cara a diventarne consapevole

Per la maggior parte delle persone è molto difficile rendersi conto che la propria capacità uditiva sta diminuendo. Coloro che provano difficoltà ad ascoltare la voce degli altri, la radio, la televisione o a portare avanti una conversazione telefonica spesso danno la colpa di questa situazione agli apparecchi utilizzati, agli ambienti troppo rumorosi o affollati, alla stanchezza o ad un generale senso di malessere. Difficilmente pensano ad un problema uditivo, sia esso collegato al naturale invecchiamento dell’organismo, sia esso invece collegato ad un’infezione, a un trauma acustico o all’esposizione prolungata a fonti di rumore.

Sì, spesso coloro che hanno un problema uditivo non se ne rendono affatto conto, ma altrettanto spesso capita che a comprendere la situazione siano invece gli altri, gli amici più cari o i familiari, coloro che si trovano quindi a vivere molte situazioni quotidiane insieme a quella persona. Rendendosi conto di avere problemi a comunicare, vedendo che il volume della televisione viene tenuto sempre più alto mano a mano che passano i mesi, innervosendosi al telefono perché non si riesce a dialogare, è possibile capire che c’è qualcosa che non va. Che fare? Ovviamente è necessario cercare di aiutare coloro che hanno un problema di udito a rendersene conto.

È necessario ovviamente parlare del problema in modo diretto, cercando però di essere quanto più gentili, pazienti ed empatici possibile e fornendo molti esempi chiari. Fate capire alla persona in questione che siete preoccupati per la sua salute e per il normale svolgimento della sua routine quotidiana senza però far pesare in modo eccessivo questa situazione sulle sue spalle, senza caricarla insomma di eccessiva responsabilità. Mostrategli il sito internet https://www.info-udito.com una guida completa ai problemi d’ascolto, tramite la quale è possibile trovare molte informazioni sull’udito e sui problemi più diffusi e dove sono esposte in modo chiaro tutte le possibili soluzioni, in particolare gli apparecchi acustici più moderni e di nuova generazione, praticamente invisibili ad occhio nudo e capaci di garantire le performance migliori.

In questo modo renderete possibile per questa persona diventare davvero consapevole della sua situazione e capire che le soluzioni ci sono, che sono lì ad un passo di distanza. A quel punto potrete prendere un appuntamento per una prima visita gratuita e senza impegno, così che il cammino verso la soluzione del problema possa davvero prendere il via.

E se invece non si trattasse di mancanza di consapevolezza? Se il problema fosse che la persona in questione si vergogna ad ammettere di avere un problema di udito? Può sembrare strano, ma sono davvero numerosi i casi di questa tipologia. Perdere l’udito fa provare vergogna e comporta anche una notevole dose di paura. Nel caso in cui vi rendiate conto che sono proprio queste le emozioni che il vostro amico o familiare prova, è importante cercare di parlargli in modo ancora più aperto, cercare di spiegargli che avere un problema di udito non significa perdere i propri affetti, cercare di essergli vicini non solo con la mente ma con il cuore. Creando un dialogo fertile, vedrete che riuscirete a sciogliere il nodo che trattiene questa persona dal chiedere aiuto.